Una donna seduta su una panchina guarda di lato, dietro di lei si parcheggia una MINI Electric Una donna seduta su una panchina guarda di lato, dietro di lei si parcheggia una MINI Electric

IL FUTURO È SOSTENIBILE.

Come marchio urbano, MINI è destinata ad avere un ruolo pionieristico nell’elettromobilità. Il nostro piano: l’ultimo modello con motore a combustione verrà messo in commercio nel 2025. Entro il 2027, almeno il 50% dei veicoli consegnati ai clienti sarà di tipo elettrico, mentre nei primi anni del decennio a partire dal 2030 l’intera gamma MINI sarà completamente elettrica. Inoltre MINI ridurrà anche il suo impatto ambientale nell’ambito del design degli interni e nelle catene di produzione. Solo così il feeling da go-kart diventerà un vero piacere, da godere in modo più sostenibile. Saperne di più.
Lo stilista Paul Smith davanti a una MINI 3 door nera

MINI x PAUL SMITH. PERFECT MATCH.

Lo stilista Paul Smith, nel corso di un’intervista sulla sua vita, sul design sostenibile, sulla sua seconda collaborazione con MINI e sul perché sia importante passare alla guida elettrica in città.

Rotoli di alluminio in magazzino

MENO EMISSIONI DI CO2 GRAZIE ALL’INNOVAZIONE.

Il Gruppo BMW definisce i suoi obiettivi di sostenibilità di conseguenza. Attraverso i suoi Venture Capital Fonds BMW i Ventures, l’azienda investe in un processo innovativo per la produzione di acciaio senza CO2, sviluppato dalla start up americana Boston Metal. L’investimento fa parte delle attività di sostenibilità ad ampio raggio del BMW Group, volte a ridurre sensibilmente le emissioni di CO2 in tutta la sua rete di fornitori.

Formazioni di sale a forma di esagono

ESTRAZIONE SOSTENIBILE DEL LITIO.

PER UNA RAPIDA ESPANSIONE DELLA MOBILITÀ ELETTRICA.


Il BMW Group sta accelerando l’espansione della mobilità elettrica: entro il 2030, l’obiettivo è quello di raggiungere almeno la metà delle sue vendite globali con veicoli completamente elettrici. Ciò comporta un aumento della domanda di litio, una materia prima importante per la produzione di celle di batterie. Per questo motivo, l’azienda acquisterà il litio da un secondo fornitore leader, la statunitense Livent. Questa azienda si occupa di estrarre il litio in Argentina utilizzando un metodo innovativo che sfrutta l’acqua in modo sostenibile, minimizzando l’impatto sugli ecosistemi e sulle comunità locali.

MINI Cabrio, MINI 5 door, MINI 3 door, MINI Electric, MINI ibrida plug-in, MINI Countryman, MINI Clubman

IL BMW GROUP SODDISFA LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CO2 DELLA CONFEDERAZIONE.

Per la quinta volta consecutiva, il BMW Group ha rispettato le sempre più stringenti disposizioni in materia di CO2 per auto di nuova immatricolazione nell’anno 2020. Tutto questo poi come unico fornitore per volume di automobili premium. Ciò sottolinea la posizione leader del BMW Group nella lotta alla riduzione delle emissioni. La promozione di modelli dotati di propulsori puramente elettrici o ibridi plug-in ha contribuito in modo significativo al conseguimento di un ottimo risultato. L’anno scorso, tali modelli rappresentavano oltre un quinto di tutti i nuovi veicoli venduti da BMW e MINI.

Uno scatto ripreso da un drone di un grande impianto solare nel deserto

PRODUZIONE DI ALLUMINIO CON LA FORZA DEL SOLE DEL DESERTO.

Il BMW Group acquista alluminio prodotto utilizzando l’energia solare. Si tratta di una vera pietra miliare sulla strada verso l’obiettivo dell’azienda di ridurre del 20% le emissioni di CO2 nella sua rete di fornitori entro il 2030. Dal momento che la produzione di alluminio richiede un ampio dispendio energetico, l’uso di energia pulita, come quella solare, offre un notevole potenziale per la riduzione delle emissioni di CO2.

Una donna e un uomo passano a fianco di una MINI Electric mentre parlano tra di loro

#MINIVoices

Con la sua iniziativa internazionale #MINIvoices, MINI promuove idee audaci, innovative e sostenibili e sostiene progetti e personalità che possono cambiare il mondo. Siamo orgogliosi di collaborare in Svizzera con UMAMI, la start up dedicata all’urban farming.